ATP Srl

Participating with a conference speech

Conference speech

La progettazione Integrata e la Realta' Virtuale
October 17, 2018 - Sala Salieri

(Speech during the conference "Dagli indossabili alla realtà virtuale: la tecnologia a supporto della centralità dell'operatore")

Nel continuo sviluppo della tecnologia destinata alla progettazione, gestione e manutenzione, il BIM (Building Information Modeling) è ormai un protagonista indiscusso. Attraverso questa metodologia è possibile garantire il dialogo fra tutte le discipline che compongono le industrie AEC e MEP, restituendo informazioni concrete riguardo tutti gli elementi dell’opera, riuscendo quindi a gestire il cantiere, l’officina ed interi impianti industriali e dando modo di scoprire e risolvere a monte ogni

Speakers Matteo Proia - ATP Group

 

Featured products and solutions

Nei primi anni del 21esimo secolo, il settore industriale ha subito un’evoluzione passando da una progettazione fondata su disegni 2D interpretativi ad una nuova metodologia, un nuovo processo basato su modelli digitali informativi 3D: il Building Information Modeling (BIM).
Il processo BIM prevede la creazione e l’utilizzo di modelli 3D coordinati tra tutte le discipline completi di tutte le informazioni riguardanti la progettazione, la costruzione e la gestione del manufatto edilizio. Contemporaneamente la recessione economica globale ha provocato una violenta e significativa riduzione nel volume d’affari di questo settore ed una fisiologica riduzione dei margini di profitto.
Attraverso il modello virtuale 3D dell’intero complesso industriale, così come del singolo SKID o package, contenente tutta una serie di informazioni dinamiche quali materiali, dimensioni, costi, interferenze costruttive, analisi strutturali ed energetiche, cicli di vita dei materiali, nonché manutenzioni e grazie alla realtà virtuale immersiva, è letteralmente possibile immergersi nel progetto grazie a particolari visori che consentono di “esplorare” l’edificio in ogni dettaglio. I vantaggi della realtà immersiva nella progettazione non riguardano solo la fase esecutiva ma anche la condivisione dell’idea progettuale con i colleghi e la presentazione ai committenti, questi ultimi non sempre in grado di comprendere i disegni tecnici 2D. Tutti i soggetti coinvolti nel flusso di lavoro possono collaborare insieme sul modello digitale seguendo di pari passo le decisioni di tutti, dando immediato riscontro e accelerando i tempi di realizzazione. Inoltre, la rappresentazione del progetto tramite BIM e la sua fruizione virtuale mediante i visori facilitano la trasmissione dell’informazione e agevolano l’intera fase decisionale. Qualunque modifica il committente voglia richiedere potrà ottenerla ancor prima che un solo scavo sia stato iniziato, con vantaggi evidenti per tutti.

foto ATP Srl